Telecarte rare
I trial dell'Arabia Saudita
' Arabia Saudita occupa la maggior parte della Penisola Arabica, un'area desertica che si estende tra il Mar Rosso ed il Golfo Arabico. La Nazione fu fondata nel 1932, a seguito dei combattimenti per la conquista delle cittÓ della Mecca e Medina, i pi¨ importanti luoghi sacri dell'Islam, che adesso sono sotto stretto controllo arabo. L'Arabia Saudita Ŕ in gran parte disabitata e confina con gli Emirati Arabi Uniti, il Qatar, la Giordania, l'Iraq, il Kuwait, lo Yemen ed il Sultanato di Oman.
e belle schede prodotte dalla GPT e codificate in Arabia sono ben conosciute tra i collezionisti. Ma probabilmente non molti sanno che la Saudi Telecom inizi˛ le prime sperimentazioni di un sistema telefonico pubblico operante a schede giÓ nel 1984, con telefoni a carte di tipo ottico forniti dalla ditta svizzera Landis & Gyr ed installati a Dammam, sulle sponde del Golfo Arabico. Furono emesse due carte, con valori da 50 e 100 unitÓ, e, pur se la tiratura fu di 33.000 e 21.000, sono adesso estremamente rare, e, sfortunatamente, non dispongo di alcuna illustrazione.

A sinistra: Trial della GPT, tiratura 1.000, 1992.
A destra: La prima carta della GPT, 1992
egli anni seguenti, si abbandonarono le sperimentazioni, che ripresero tuttavia all'inizio degli anni novanta, quando vennero testati diversi altri sistemi e di conseguenza nuove schede vennero emesse. Anche se tutti questi test hanno tirature molto basse, alcuni sono pi¨ noti di altri: come nel caso delle schede Alcatel, emesse nel 1991 e poi ristampate nel 1992, per una tiratura totale di 2.200, con cinque diversi valori facciali: A, B, 30, 50, and 100. La prova non ebbe successo, e addirittura qualcuno asserisce che le carte non siano nemmeno mai state consegnate alla Saudi Telecom!
La scheda Alcatel, 1991/92, fronte e retro della stessa card con valore "A".
ochissime delle belle schede emesse nel 1991 dalla compagnia giapponese Anritsu sono giunte nelle mani dei collezionisti. I due soggetti stampati, uno raffigurante una scena di montagna, l'altro una veduta di un luogo sacro (forse la Mecca?), avevano una tiratura di soli cento esemplari ciascuno. Sembra che la Saudi Telecom abbia rifiutato questo sistema perchŔ la sua caratteristica Ŕ quella di fare dei piccoli fori sulla scheda per indicare il valore residuo, ed i dirigenti della Telecom furono contrariati nel vedere l'immagine di un luogo sacro danneggiata in questo modo!
Anritsu: le due card utilizzate per le sperimentazioni nel 1991.
el corso dello stesso anno, fu sperimentato anche un sistema a schede con chip, e fu la francese Schlumberger che forný due schede campione, entrambe semplicemente bianche con scritte in nero, una per essere usata nella sperimentazione, l'altra per i tecnici della compagnia telefonica. Entrambe hanno un modulo SC-4 caricato con 150 unitÓ, e ne vennero prodotte solo cento per tipo.

Schlumberger, 1991. La card "Maintenance" venne usata dai tecnici.
a Guerra del Golfo forný l'occasione alla compagnia inglese Mercury Telecommunications per installare diversi telefoni per l'uso da parte delle truppe inglesi, tuttavia questi furono tolti alla fine delle ostilitÓ.
Finalmente, nel 1993, un sistema magnetico venne installato dalla GPT, in seguito al successo di un periodo di sperimentazioni sul posto, durante il quale furono emesse diverse schede di prova e valutazione. Nel luglio del 1993, la Saudi Telecom inizi˛ a codificare le carte direttamente in Arabia, e a tutt'oggi numerose belle schede illustrate sono state emesse.
Due delle prime emissioni pubbliche della GPT, 1993/94. Si tratta di schede comuni.

Vota per All Cards!